I tatuaggi religiosi: il caso dello Sri Lanka

I tatuaggi religiosi servono a suggellare una profonda fede che riponiamo in un Dio. Ce ne sono tantissimi tra cui scegliere, almeno tanti quante sono le religioni presenti al mondo. Si attribuisce a questi tatuaggi un senso molto profondo: possono significare la nostra devozione, oppure uno stile di vita guidato da un’entità superiore. Possono indicare di quanta fede siamo capaci, e ci ricordano ogni volta tutti quei valori e quelle dottrine propri della religione che rappresentano. Per tutti questi motivi i tatuaggi religiosi sono sacri per chi li ha, e non è bene profanarli in alcun modo. Ci sono tuttavia dei Paesi in cui con la religione non si scherza, e persino un tatuaggio può esser considerato blasfemo e offensivo. Nelle prossime righe vi racconteremo uno dei tanti casi in cui un tatuaggio religioso è stato causa di non pochi

Cosa vuol dire sognare il proprio padre?

Secondo un sito internet dedicato al mondo dei sogni quando sogniamo nostro padre l’inconscio tenta di mandarci un segnale o un messaggio. Quale? Scopriamolo insieme nelle prossime righe.

Se nel sogno il papà ci parla allora prestiamo attenzione alle sue parole: queste potrebbero rivelarsi profetiche. Il discorso che ci viene rivolto può essere duro e pieno di astio, come al contrario carico d’amore e di lodi nei nostri riguardi. Nel primo caso potrebbe trattarsi di una rielaborazione di un dialogo realmente avvenuto, un modo per la psiche di prendere atto di quanto il genitore ci ha detto. Può darsi che, trattandosi di parole avverse, non siamo ancora riusciti a mandare giù il rospo e per farlo ci aiutiamo coi sogni. Se invece il discorso ha toni più dolci forse abbiamo bisogno di sentirci dire quelle esatte parole dal nostro genitore.

Il barbone nei sogni

I clochard, anche detti barboni, affollano le nostre città da sempre. Purtroppo questa emergenza tende a intensificarsi piuttosto che sparire, e sono sempre di più le persone che oggi si trovano senza un tetto sulla testa. Questi individui sono considerati ai margini della società, che li ha esclusi e tende a farlo ogni giorno. Persone particolarmente sensibili a questa estrema forma di povertà li aiutano ogni giorno, donando loro abiti pesanti e caldi e per passare l’inverno, o fornendogli un pasto caldo e gratuito. Purtroppo tanto non basta, e spesso i senza tetto ci rimettono la pelle. Soprattutto nelle notti più gelide dell’anno il freddo miete vittime, e all’alba di un nuovo giorno non sono poche le persone che si sono addormentate per strada e non si svegliano più. Nonostante questo i barboni continuano ad accamparsi nei parchi, sulle panchine, …

Cosa significa la mano di Fatima?

La mano di Fatima è un simbolo appartenente alla religione islamica, anche se è stato adottato anche da altre religioni. Tra queste troviamo quella ebraica, in quella Cristiana d’Oriente e più in generale in tutte le religione dei paesi del Medio Oriente. Come possiamo leggere sul sito internet dedicato sono molte le icone di questa confessione che ci capita di incontrare spesso. Tuttavia la mano di Fatima è quella più famosa, anche se non tutti sanno che cosa sta a significare. Scopriamolo quindi insieme nelle prossime righe.

Secondo la leggenda islamica Fatima – figlia di Maometto, e figura molto venerata e amata dai musulmani – un giorno vide tornare suo famiglio Ali insieme a una concubina, con cui aveva deciso di trascorrere la notte. A tale vista la donna rimase scioccata, tanto da far cadere il cucchiaio che teneva

Scale per soppalchi industriali

Magazzini e aree simili pullulano di soppalchi. Questi sono una soluzione ideale in questi luoghi, in quanto aumentano di molto l’area calpestabile totale. Sono costruzioni autoportanti che servono per riporre prodotti e scopi simili. Si possono trovare in tutti quei magazzini e capannoni dotati di un soffitto abbastanza alto da poterli contenere. Sono formati da una struttura portante, composta da travi, colonne e perimetro calpestabile, e da vari accessori. Uno di quelli fondamentali in questi casi è una scala per soppalchi industriali, che ci permetterà di raggiungere facilmente queste strutture. Vediamo cosa sono di preciso questi accessori, a cosa servono e come sono fatti – puoi informarti meglio anche qui.

Di solito le scale per soppalchi sono realizzate con materiali resistenti. I cosciali, ovvero gli elementi portanti della struttura, generalmente sono costruiti in profilato UPN o HEA –

Riscaldamento a pavimento idraulico

Scegliere di adottare un sistema di riscaldamento a pavimento è sempre una buona idea. Grazie a questo tipo di impianto infatti possiamo risparmiare, in termini di consumi ma anche economici. Scaldando dal basso possiamo rendere l’ambiente ben climatizzato, in quanto l’aria calda tende a salire e quindi a cospargere e avvolgere la stanza di un piacevole tepore. Ci vorrà quindi meno tempo per raggiungere una temperatura ottimale, e quindi i consumi saranno nettamente inferiori rispetto a quelli previsti per un impianto di riscaldamento normale. Ci sono due diversi tipi di pavimenti radianti: quelli che sfruttano un sistema idraulico, e quelli elettrici. È della prima tipologia che ci occuperemo nelle prossime righe, ma per saperne di più è possibile continuare la lettura qui.

Un riscaldamento a pavimento idraulico funziona grazie a una serie di tubi in cui scorre acqua calda.

Calli e duroni: cosa sono e come trattarli

Uno dei maggiori problemi che attanaglia i nostri piedi sono i calli e i duroni. Questi due in realtà sono due condizioni molto diverse, anche se spesso tendiamo a confonderle. I duroni infatti hanno una consistenza dura, sono ampi ma non hanno bordi ben marcati. Di solito si formano tra le dita e la pianta del piede. I calli invece sono molli, quasi gommosi, incolti e ben definiti. Tendono a formarsi sulla parte laterale e superiore del piede e delle dita. Sono abbastanza fastidiosi, e spesso dolorosi – mentre i duroni creano meno disagi. Ciò che invece è uguale per entrambi è la causa. Questi sorgono quando le scarpe sono inadeguate, e creano attrito sul piede. Ciò causa un’infiammazione delle cellule morte, che si induriscono. Ci sono poi anche cause naturali che portano alla comparsa di calli e duroni.

Trattamenti liscianti: pro e contro

Il lisciante per capelli ha una tradizione vasta, e un’origine molto antica. Prima si usava dell’olio di oliva al posto di questo trattamento, ma via via è stato sostituito da prodotti meno corposi e in grado di conferire al capello un effetto più naturale. Sono moltissime le persone che ne fanno uso, per riuscire a rendere la propria chioma liscia, lucida e morbida al tatto. Come per ogni prodotto però ci sono dei pro e dei contro che derivano dall’utilizzo (magari sbagliato) dello stesso. Vediamo insieme quali sono, al fine di informare al meglio il lettore – e un possibile acquirente. Ricordiamo inoltre che maggiori informazioni in merito si possono ottenere leggendo i contenuti di questo sito internet.

Lo scopo ultimo del lisciante per capelli è quello di ordinare al meglio la nostra chioma. Tende a condizionare molto i

Le action camera sono delle fotocamere digitali realizzate per tutti coloro che vogliono realizzare fotografie, ma sopratutto riprese anche quando si è in movimento i si stanno svolgendo delle attività particolari, che siano sportive o di altro genere. Queste fotocamere infatti permettono di realizzare delle riprese in movimento praticamente perfette e di altissima qualità. Sono per esempio uno degli strumenti più utilizzati da atleti professionisti che filmano i loro allenamenti in modo da poterli poi postare sui social. Inoltre si tratta di uno strumento che può essere particolarmente utile anche a chi fa delle escursioni e vuole filmare anche mentre si trova in movimento applicando la camera a dei supporti appositi che lascino libere le mani. In ogni caso, sia che siate appassionati di questo tipo di riprese o stiate semplicemente pensando di acquistare una di queste action camera per

La curcuma, da molti nota come lo “zafferano delle Indie”, da tempo è arrivata sulle nostre tavole. In tanti ne decantano infatti le sue proprietà salutari. La curcuma si presenta come una polvere di colore giallo-arancione che viene ricavata dai rizomi che vengono fatti bollire e poi seccare in forno. I rizomi vengono poi schiacciati. Da qui viene fuori la spezia tanto amata nelle cucine asiatiche. E non solo. Anche in Italia viene usata, infatti, per condire risotti, ricette a base di patate e cavolo.

Il suo uso sta avendo una larga diffusione tra i fornelli del nostro Paese. Il consiglio è quello di usarla a crudo: va aggiunta a fine cottura insieme al pepe e ad un filo di olio d’oliva. Tra le proprietà benefiche della curcuma c’è sicuramente quella di migliorare la digestione, diminuendo i gas. …

Torna in alto